IL REGISTA

di Les Éclats

Sylvain George (1968, Vaulx-en-Velin), dopo aver concluso gli studi in filosofia, ha lavorato come assistente sociale fino al momento in cui ha deciso di provare a diventare un regista. Si è subito dedicato al cinema documentario, concentrandosi sul tema della migrazione. Nel 2005 ha esordito con la serie Contrefeux 1 et 2Comment briser les consciences? Frapper!, a cui sono seguiti altri due capitoli. Tra il 2005 e il 2008 ha girato i cortometraggi No Border (Aspettavo che scendesse la sera) e N’entre pas sans violence dans la nuit.

Nel 2009 realizza L’impossible – Pages arrachées che viene invitato a partecipare a numerosi festival internazionali. Qu’ils reposent en révolte (des figures de guerre), il suo film documentario del 2010, gli vale nuovamente consensi e riconoscimenti, come il premio per il miglior film e quello della critica al festival argentino BAFICI e il premio della giuria al festival di Valdivia in Cile. A novembre dello stesso anno, grazie al sostegno del sito di critica cinematografica independencia.fr, il film esce nelle sale in Francia.

Image

Filmografia:

Contrefeux 1 et 2: Comment briser les consciences? Frapper! (cm, doc., 2005)

No Border (Aspettavo che scendesse la sera) (cm, doc., 2007)

Contrefeux 3: Europe année 06 (Fragments Ceuta) (cm, doc., 2008)

Contrefeux 4: Un homme ideal (Fragments K) (cm, doc., 2008)

N’entre pas sans violence dans la nuit (cm, doc., 2008)

Ils nous tueront tous… (cm, doc., 2009)

L’impossible – Pages arrachées (doc., 2009)

Qu’ils reposent en révolte (Des figures de guerres) (doc., 2010)

Les éclats (ma gueule, ma révolte, mon nom) (doc., 2011)

Annunci